LAW ICONLA NORMATIVA DELLA PROFESSIONE

Come sancito dal D.M 740/94, l'ostetrica/o è l'operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante e dell'iscrizione all'albo professionale, assiste e consiglia la donna nel periodo della gravidanza, durante il parto e nel puerperio, conduce e porta a termine parti eutocici con propria responsabilità e presta assistenza al neonato. 

L'ostetrica/o, per quanto di sua competenza, partecipa:   

  • ad interventi di educazione sanitaria e sessuale sia nell'ambito della famiglia che nella comunità;  
  • alla preparazione psicoprofilattica al parto;  
  • alla preparazione e all'assistenza ad interventi ginecologici;  
  • alla prevenzione e all'accertamento dei tumori della sfera genitale femminile;  
  • ai programmi di assistenza materna e neonatale.  

L’abilitazione, ottenuta dal superamento dell’Esame di Stato a termine del percorso universitario, legittima l’ostetrica/o ad esercitare la propria professione in ambito ostetrico, ginecologico e neonatale. Le attività riconosciute all’ostetrica sono quelle acquisite nel percorso formativo teorico e pratico (laurea in Ostetricia) e che, a loro volta, rispecchiano le competenze previste nel profilo professionale (DM740/94) e nel codice deontologico dell’ostetrica/o. Una volta conseguita la laurea “abilitante”, l’ostetrica/o ha l’obbligo di iscriversi al collegio professionale di competenza (dove risiede o dove esercita); la mancata iscrizione vieta l’esercizio della professione.

L’iscritto/a è obbligato all’osservanza del Codice deontologico il quale non detta soltanto le norme inerenti i doveri professionali nei confronti della persona assistita, dei colleghi e delle istituzioni, ma definisce e rafforza le competenze dell’ostetrica/o nell’ambito della tutela della salute sessuale-riproduttiva della persona, rispetto agli eventi naturali e fisiologici del ciclo della vita in una visione olistica: nascita, infanzia, adolescenza, gravidanza, parto, puerperio, periodo della fecondità, menopausa e climaterio.

Parlare di salute olistica significa per l’ostetrica/o considerare la persona nella sua globalità, dove le componenti mente-corpo-cultura interagiscono tra loro intimamente. Con l’entrata in vigore della legge n. 42/99 “Disposizioni in materia di professioni sanitarie” l’ostetricia ha perso la denominazione di professione sanitaria ausiliaria per divenire professione sanitaria.

In questa Legge  si riconoscono i tre diritti fondamentali di una professione intellettuale:

  1. l’autonomia decisionale
  2. l’indipendenza culturale e operativa
  3. la responsabilità professionale

Ciò significa che di fronte alla domanda di salute inerente le manifestazioni naturali del ciclo della vita, l’ostetrica/o agisce in completa autonomia assumendosi la responsabilità dell’intervento assistenziale, mentre di fronte a situazioni potenzialmente patologiche deve chiedere il contributo del medico ed in sua assenza essere in grado di prestare le misure sanitarie indispensabili per salvaguardare la vita della persona.


ELENCO DELLA NORMATIVA CHE DISCIPLINA LA PROFESSIONE OSTETRICA

  • D.Lgs.C.P.S. 13-09-1946, n. 233 | Ricostituzione degli Ordini delle professioni sanitarie e per la disciplina dell'esercizio delle professioni stesse. TAG: Istituzione collegi, ente pubblico, esercizio delle professioni.
  • D.P.R. 5 aprile 1950 n. 221 | Approvazione del regolamento per la esecuzione del decreto legislativo 13 settembre 1946, n. 233, sulla ricostituzione degli Ordini delle professioni sanitarie e per la disciplina dell'esercizio delle professioni stesse.
  • D.M. 14-09-1994, n. 740 | Regolamento concernente l'individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell'ostetrica/o.
  • Legge 26-02-1999, n. 42 | Disposizioni in materia di professioni sanitarie
  • Legge 10-08-2000, n. 251 | Disciplina delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione nonché della professione ostetrica
  • Legge 43 del 2006 | Disposizioni in materia di professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione e delega al Governo per l'istituzione dei relativi ordini professionali. TAG: obbligatorietà di iscrizione all'albo
  • LEGGE 3 agosto 2007, n. 120 | Disposizioni in materia di attività libero-professionale intramuraria e altre norme in materia sanitaria
  • Accordo Stato-Regioni del 16 dicembre 2010 | Linee di indirizzo per il percorso nascita | Accordo ai sensi dell'art. 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante "Linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità, della sicurezza e dell'appropriatezza degli interventi assistenziali nel percorso nascita e per la riduzione del taglio cesareo”.
  • Codice deontologico.
  • Decreto del Presidente della Repubblica 7 agosto 2012 n.137 | Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n.138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n.148.
  • LEGGE 8 novembre 2012, n. 189 | Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, recante disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute.
  • Con Decreto 16 settembre 2016 (attuativo dell’art. 3, comma 4 D.Lgs. 175/2014) concernente le modalità di trasmissione, al Sistema Tessera Sanitaria dei dati delle spese sostenute dai cittadini dal 1° gennaio 2016 (al fine della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata) si è esteso anche alle Ostetriche CHE EMETTONO FATTURA l'obbligo di comunicare le spese sanitarie fatte dalle pazienti.
    Per adempiere a questo obbligo fiscale è necessario registrarsi entro il 31/10/2016 (salvo proroghe dell'ultima ora) a questo LINK.

 

 

DACCI LA TUA OPINIONE

Vai all'inizio della pagina

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate,
rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su COOKIES POLICY.